.
Annunci online

You've got the style it takes
L'italiano medio avrà capito?
post pubblicato in Diario, il 31 ottobre 2008

Ieri sera ero tentata di NON guardare Annozero. Soprattutto perchè in studio c'era una rappresentanza dei movimenti studenteschi che faceva rigurgitare fascismo anche a chi fascista non è. A sentirli parlare di ideali, riforme etc etc (sia l'esponente di destra, che quello di centro, che quella di sinistra) mi veniva da pronunciare la fatidica frase "ma vai a zappare, zotico!".
Poi San Ruotolo si collega dall'Aula Magna della Normale di Pisa, e allora vuoi per campanilismo, vuoi per nostalgia dei tempi universitari (no, ovviamente non ho fatto la Normale, ma la Statale, ci mancherebbe, sempre a Pisa però) mi sono messa di buzzo buono ad ascoltare.
La discrepanza tra i livelli di comunicazione tra lo studio di Roma e l'aula magna di Pisa era tangibile. Davide contro Golia. La Pollastrini contro la Carfagna.
A Pisa i ricercatori del CNR e della Normale manifestavano per far comprendere a tutti in che situazione versano.
Poi Ruotolo passa la parola a "una giovane docente universitaria pisana (34 anni)". Una mia amica. Che con grinta, determinazione e lucidità racconta (in breve) che se passa la riforma universitaria la casta baronale rimarrà intatta mentre chi, come lei, ha regolarmente passato il concorso da docente universitario ma ancora non è entrata, e campa con 700 euro al mese, ma fa lezioni, esami, convegni, saggi e libri, sarà inesorabilmente tagliata fuori.
L'ascolto, mi compiaccio, mi dico "minchia la conosco. Brava I.!", poi mando un sms al di lei compagno, che è anche il mio amico del cuore.
Al termine della trasmissione, mentre mi stavo lavando i denti ancora un po' emozionata (mi basta poco), mi chiama lui. Stavano andando a cena con Ruotolo (minchia, da quando a Pisa i ristoranti lavorano anche dopo le 23?? Potere della tv!) che si chiedeva se l'italiano medio aveva capito il collegamento o se aveva messo tutto nel calderone della faciloneria comunisti versus fascisti propugnata in studio.
Io, evidentemente presa a campione dell'italiano medio, dico che sì, sono stati convincenti.
Ecco, oggi chiamo Mannheimer e chiedo una doxa su di me.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Annozero italiani medi

permalink | inviato da Dolcinganni il 31/10/2008 alle 9:48 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (9) | Versione per la stampa
De mastelliana dignitate
post pubblicato in Diario, il 5 ottobre 2007

La puntata di ieri sera di Annozero è stata, a mio modesto avviso, un chiaro esempio di giornalismo ben fatto. Finalmente (finalmente!) la polemica destra/sinistra correlata al giornalismo sembra essere sorpassata. Se ciò dipenda dal fatto che il Ministro Mastella sembri più un espondente della CdL che un ministro del Governo Prodi, o da una considerazione obiettiva nei confronti del suo perato in qualità di Guardasigilli, poco importa. La mia ammirazione nei confronti della magistratura coraggiosa risale ormai ai primi anni Novanta quando, giovane liceale idealista, leggevo delle eroiche inchieste di magistrati che hanno pagato col sangue il loro onesto operato. Dagli omicidi Alfano,Livatino, Falcone, Borsellino (e, per dirla con la figlia di un altro noto magistarto calabrese assassinato, la lista sarebbe purtroppo lunga) sono passati anni. Adesso le cose, è vero, sono cambiate. Adesso non ci sono più la Mafia, la Camorra, la 'Ndrangheta che, da bravi esecutori materiali di mandanti più alti, si sporcano le mani. Adesso la morte non paga più. Adesso si usano metodi più ortodossi. I Magistrati fastidiosi, scaltri, onesti, probi vengono fatti girare come trottole, esposti alle onte delle indagini ministeriali e trattati come se fossero dei pusillanimi. Il fatto che io rimanga più "affascinata" (e mi si passi il termine aulico e poco consono all'argomento) da un'intervista pacata, asciutta e professionale di un De Magistris qualsiasi, anzichè dalle reprimende buffone e isteriche del Mago di Ceppaloni, è più un fatto privato, lo so. Ma sentire un uomo che ha dedicato la sua vita alla giustizia parlare di intimidazioni, mi ha sinceramente lasciata non tanto incredula (chè in questo Paese ormai non ci stupiamo più di niente), quanto allibita per l'indomabile coraggio che la nostra classe politica continua ad avere nonostante tutto e tutti. Ma la cosa ancora più sconcertante è stata la platea riunita da Santoro per l'occasione: c'era Rita Alfano, c'era la ex socia di Saladino, c'era la figlia di Scopelliti, c'erano i ragazzi di Locri e quelli di Catanzaro, insieme con i giovani della Basilicata. E c'era lui, il fratello di Paolo Borsellino, che a luglio scrisse la sua pubblica accusa contro una classe politica che col suo silenzio si è resa complice delle tante stragi di stato che non trovano risposte.
Ed oggi che amarezza leggere sui giornali che anche Prodi s'indigna, che tutti fanno cerchio attorno a un uomo che delle intimidazioni ha fatto la sua personale scalata politica.
Che paese di merda.

Civiltà superiori
post pubblicato in Diario, il 21 settembre 2007

Ieri sera, approfittando del fatto che la Puzzola fosse a giocare a calcetto (BUAHAHAHAH!), ho stirato bevendo birra e guardando UPAS. Poi, senza pensarci due volte, ho guardato ANNOZERO aspettandomi da un momento all'altro che Sartori sputasse la dentiera. Dio benedica Marco Travaglio (che è il re dellla banalità, ma ha uno charme irresistibile e sintomatico mistero, anche senza occhiali da sole)! Insomma, dal trash al politicoimpeganto.
Ma cazzo! Mi sono persa la lite tra la Goggi e Mike!!!... che ho recuperato stamani su Youtube.
Minchia, che civiltà superiore siamo (e minchia, ma quanto sono roiti le concorrenti di Miss Italia??).



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. UPAS Annozero Miss Italia viva il trash3!

permalink | inviato da Dolcinganni il 21/9/2007 alle 11:34 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (15) | Versione per la stampa
Sfoglia settembre        novembre
il mio profilo
tag cloud
links
calendario
cerca